Come essere se stessi: alcuni pratici consigli

Ognuno di noi è speciale ed essere se stessi è la chiave per essere felici.

Oggi dobbiamo fare i conti con una miriade di stimoli esterni.

La società ci impone di rispondere in modo pronto ed efficace a tutto ciò che ci succede intorno.

Essere se stessi oggi

essere se stessiIl capo che ci vuole efficienti sempre, la relazione ci vuole presenti e disponibili, i figli ci chiedono tempo ed energie, insieme a tutto quello che è necessario fare per mandare avanti il nostro menage quotidiano.

E per accontentare tutti e fare tutto ciò che ci è richiesto, corriamo tutto il giorno e finiamo di dimenticarci di noi, di chi siamo, di cosa vogliamo davvero.

Il problema è che a lungo andare questa situazione può sfuggire di mano, veniamo talmente presi da questo meccanismo, che ci ritroviamo a vivere una vita che non è la nostra.

Questo implica il manifestarsi di una continua e crescente insoddisfazione ed insofferenza, dove finiamo per non riconoscerci più nella persona che siamo diventati e vivere una vita diversa, che così tanto si distanzia dall’idea che avevamo per la vita che volevamo vivere.

Fortunatamente ogni momento è quello giusto per riprendere in mano la situazione e ritrovare se stessi, perché è solo quando riusciamo ad essere noi stessi, che ogni impegno viene vissuto in armonia con chi siamo veramente.

Essere se stessi!

Ma in definitiva, cosa vuol dire?

Ognuno di noi vive nell’illusione di poter essere se stesso, non rendendoci conto di quante maschere indossiamo ogni giorno per piacere, per essere accettati, per difenderci, per nascondere quelle parti di noi che non ci piacciono e non vogliamo che vengano riconosciute.

Per poter davvero essere se stessi, il primo passaggio da compiere è quello di accettare se stessi.

E come si fa?

Essere se stessi inizia con il perdonarci gli errori e accettare le scelte che abbiamo compiuto. Ricordiamoci che quando le abbiamo fatte ci sono sembrate le scelte migliori a disposizione rispetto alla situazione e alle risorse a cui siamo stati capaci di attingere in quel particolare momento. Se non siamo noi i primi ad amare se stessi, nonostante le nostre mancanze, chi potrà mai farlo al posto nostro?

Essere se stessi significa vivere il momento, il presente, senza continuare a rimanere ancorati a quel passato che ci ha visto fallire, sbagliare o soffrire.

Come facciamo ad essere noi stessi se ci lasciamo condizionare da chi eravamo in un tempo passato?

Noi siamo noi adesso, il tempo ci matura, ci insegna e ci fa cambiare.

Essere se stessi è qualcosa che ha a che fare con il presente, con ciò che ci piace oggi.

Conoscere se stessi vuol dire essere onesti senza però essere duri ed intransigenti verso di noi.

Sicuramente abbiamo dei punti deboli, delle parti di noi che hanno ancora bisogno di essere migliorate, ma questo non significa che non andiamo bene così come siamo.

Riconosciamo queste parti e non proviamo vergogna a mostrarle agli altri.

Gli altri sono già così tanto impegnati a migliorare i propri lati ombra…

Noi e gli altri

E se così non fosse, essere se stessi significa anche un po’ fregarsene di cosa pensano gli altri.

E se dobbiamo proprio fare dei paragoni, impariamo a farli con noi stessi.

Quando competiamo con gli altri, stiamo in qualche modo oscurando noi stessi, la nostra vera essenza, e diamo valore agli altri.

Credere in se stessi, è quel passaggio essenziale ed indispensabile per manifestare al mondo davvero chi siamo.

Ricerchiamo invece i nostri punti di forza, quegli aspetti di noi che ci caratterizzano positivamente, quelli che sono nostri e solo nostri, speciali al punto che il mondo non sarebbe lo stesso se noi non ci fossimo.

Ognuno ne possiede!

Ognuno di noi riesce ad essere se stesso, quando ha la possibilità di riconoscere e sviluppare i propri punti di forza.

Ricordiamoci che i troppi “si” ci allontanano da chi siamo veramente.

Quando per piacere, per essere accettati, per evitare i conflitti, ci carichiamo di troppi si, ci stiamo allontanando dal nostro essere se stessi, con la conseguenza di un’insoddisfazione crescente oppure corriamo il rischio di diventare qualcuno che proprio non ci appartiene.

Ultimo consiglio: occhio al gruppo dei pari.

Chi è il gruppo dei pari?

Sono tutte quelle persone che ci circondano per la maggior parte del tempo.

Per essere se stessi, dobbiamo impegnarci a circondarci di persone che ci permettano di esserlo, che non instillino in noi paure, sensi di colpa, dipendenze.

Essere se stessi è ciò che dà valore alla nostra vita.

Ed essere se stessi significa avere successo.

copertina sette passi verso il successo

I Sette Passi per il Successo

Gli ingredienti fondamentali per una ricetta vincente

Chi non vorrebbe avere successo nella vita?

Scopriamo insieme quali sono i 7 PASSI che possono portarti al successo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.