Perché la perfezione non esiste e non devi inseguirla

Facciamo sempre un’infinità di cose e siamo, spesso,  alla ricerca della perfezione in tutto.

Abbiamo le giornate piene di impegni, di nuovi progetti, di cose nuove da iniziare..

Ci coinvolgono tante novità di cui sappiamo poco o nulla in proposito, oppure già sentite ma mai  applicate e sono sicura che più di una volta, a seconda delle situazioni, ti sarà venuto il pensiero che è “roba troppo difficile” per te.

Sicuramente qualche volta avrai pensato che “tutto molto bello, ma io non riesco a star dietro a tutto” oppure hai trovato qualcosa di difficile applicazione ed abbandonata subito.

Bene, oggi arrivo proprio per rassicurarti riguardo questi pensieri.

Iniziare ed abbandonare è un’abitudine diffusa e la colpa spesso è proprio l’ideale di perfezione.

 La perfezione non esiste!!

perfezioneMi piacerebbe che tu imprimessi questa frase nella tua mente e la facessi tua davvero a livello profondo. 🙂

Mi è capitato tante volte di lavorare con dei clienti che hanno raggiunto strepitosi successi ma non ne sono consapevoli e vivono nel terrore di fallire per il semplice fatto che inseguono la perfezione!

Quella perfezione che in passato ci ha fatto partire ogni lunedì, ad esempio, con il miglior buon proposito di metterci a “dieta” e alla prima scivolata, rinunciare ed ammettere il proprio ennesimo fallimento.

Il tutto per aver messo nel piatto 50 gr. di pasta in più rispetto alla dose concessa, o per aver assaggiato quel meraviglioso “tiramisù” fatto dall’amica che già dopo il primo cucchiaio sapevi già che decretava la tua sconfitta!

Le cose o le dobbiamo fare alla “perfezione” altrimenti tanto vale farle!

Ti riconosci in questo pensiero?

L’ideale della Perfezione

Quante volte hai inseguito la perfezione per abbandonare subito dopo, nel momento in cui ti sei reso conto che perfetto non eri?

E quante volte quell’ideale di perfezione è stato per te una valida scusa dietro cui nascondersi, per sentirti autorizzato a rinunciare?

Oppure quante volte hai permesso ai tuoi pensieri ed al tuo dialogo interno di colpevolizzarti proprio per non essere stata all’altezza di quell’ideale di perfezione a cui ti sei obbligato?

Prova a pensare ai tuoi successi, quelli conclamati di cui tu sei consapevole e fiero: sono stati possibili inseguendo la perfezione?

Oppure sono arrivati proprio perché sei stato flessibile e comprensivo nei confronti di te stesso?

Proprio perché hai sempre cercato di fare del tuo meglio, migliorando ogni giorno un pochino di più e facendo tesoro degli errori commessi?

La prima volta che hai cucinato il tuo piatto preferito, è venuto perfetto?

Oppure le prime volte è venuto come è venuto e strada facendo lo hai perfezionato, facendolo diventare il tuo piatto forte?

Te lo ripeto: la perfezione non esiste!!

Tu puoi portare avanti i tuoi obiettivi con i tuoi tempi, con la modalità che ti è più congeniale, scegliendo tra quello che ti piace di più e ti rendi conto che ti è più utile e funzionale (perché non tutto va bene per tutti, tu sei unico ed irripetibile e questa unicità viene espressa anche nella scelta di cosa va bene per te) ma soprattutto facendo sempre del tuo meglio, non perfettamente, ma migliorando ogni volta un pochino di più e ponendoti questo micro-obiettivo ogni volta.

Fare del proprio meglio ogni volta. Infischiandosene se le cose non sono fatte perfettamente.

Falle e basta! Ogni volta sfidati e falle!!

E ti accorgerai che una volta dopo l’altra, tutto ti verrà più facile e ti verrà meglio e questo è lo scopo della crescita personale. Insegnarti a dare il meglio di te. Come ho fatto e faccio ancora io, tutti i giorni.

Credi che tutti i miei giorni siano perfetti?

Oh noooooo….. anzi sono più i giorni in cui faccio casini, che quelli che girano alla grande.

Ma ho mia la consapevolezza che ogni giorno posso fare un passetto in più per migliorare.

Ricordo quando scrivevo i primi articoli… Per scrivere una pagina mi occorrevano ore.

Passavo ai raggi laser ogni parola che inserivo perché volevo che tutto fosse al meglio possibile, non perfetto.. perché questo ideale l’ho abbandonato da un pezzo, altrimenti nulla di quello che ho fatto in questi ultimi anni mi sarebbe stato possibile…

Se avessi aspettato di essere una coach perfetta per poter lavorare con qualche cliente, sarei ancora lì che cercherei quella perfezione..

Invece la consapevolezza che avrei potuto imparare a diventare una coach che sa aiutare le persone mi ha permesso di buttarmi ed essere qui a scrivere oggi per te.

E in queste anni passati ho fatto passi da gigante!

Ora quando scrivo un articolo le parole escono con più spontaneità e tutto è molto più facile.

Ma immagina cosa sarebbe successo se mi fossi fermata alle prime volte in cui ho scritto un articolo, ho fatto una coaching, mi sono sperimentata in aula.

Probabilmente mi sarei stancata, avrei decretato che questo lavoro non era per me e avrei fallito.

Ed invece sono qua e ogni giorno miglioro e imparo.

È stato il mio continuare, cercando di fare ogni giorno del mio meglio, che ha permesso tutto questo!

Concludendo…

Non il ricercare la perfezione ma impegnandomi a migliorare ogni giorno.

E quindi è questo il messaggio che voglio lasciarti.

Non cercare nella tua vita la perfezione, né nell’obiettivo che ti sta più a cuore, né in qualsiasi altro tuo obiettivo.

Cerca invece di sfidarti, di tentartela, di provare e ri-provare e ri-provare ancora, fino a quando non trovi il modo giusto per te, impegnandoti a fare ogni giorno del tuo meglio, in ogni cosa che fai!

Anche questo è crescita personale. 🙂

Franca

Vuoi saperne di più?

Ti aspetto per il prossimo incontro di

Trasforma la tua vita a Torino

La PNL è uno strumento che ti permette di conoscere meglio la persona più importante della tua vita: te stesso!

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONE

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.