Risorse Utili per PNL, Crescita personale e Formazione Aziendale

BLOG PNL BENESSERE

Scopri ora il nostro nuovo blog! Più di 100 articoli approfonditi per cercare e trovare informazioni esatte su:

  • Programmazione Neuro Linguistica
  • Crescita Personale
  • Formazione Aziendale

ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI

Siamo in vacanza

Un posto splendido.. un mare caldo, pulito… sabbia fine.. spazio tra un ombrellone e l’altro.. Vacanze in camper all’insegna della libertà, senza orari da rispettare e vincoli da accettare. Siamo in Gargano. Ci ero già stata ma forse oggi i miei occhi sono cambiati a riesco ad apprezzare di più questo incanto. Siamo venuti sin quaggiù per fare felice Pierluigi. Mille e più chilometri per dargli la possibilità di velare con il suo windsurf. Oggi è sceso in acqua per la prima volta da quando siamo arrivati. Dopo il primo giorno in cui ci siamo “accampati”, ieri l’ha dedicato al montaggio dell’attrezzatura. Avete presente il caldo di questi giorni, nella settimana considerata la più torrida di questa pazza estate? Bene, con più di 35 gradi, sotto il sole era lì che puliva l’attrezzatura, la collaudava per vedere che tutto funzionasse, armava vele e scaricava tavole. Niente riposino, risoluto sino a quando non ha terminato. Dopo dieci anni dall’ultima volta, felice come un bambino si preparava ad oggi. Il primo “ma chi te lo fa fare…” l’ho pensato mentre lo guardavo all’opera: mi sentivo sciogliere al suo posto. Oggi quando l’ho visto entrare in acqua aveva gli occhi che brillavano. Ma il mare sa farsi rispettare e te lo devi guadagnare… E così, vuoi per il troppo tempo dall’ultima volta, vuoi per il vento ed il mare con delle increspature meravigliose da guardare ma impegnative nel tentare l’equilibrio sulla tavola, l’ho visto salire e cadere decine di volte. E qui il secondo “ma chi te lo fa fare…”! Potevo solo immaginare la fatica per restare in equilibrio, tirare a se la vela, dargli la direzione giusta e poi…. Arrivare l’onda che ti fa cadere in acqua ed obbligandoti a ricominciare tutto daccapo.. Tantissimo tempo prima di riuscire a salire e surfare sulle onde.. Sino a vederlo andare… veloce… verso la libertà di quel momento… verso quella meta immaginaria. Quella meta che dà un senso a quel “chi te lo fa fare..”. Un limite da superare, una sfida da vincere, una scommessa tra te e il mare per vedere chi vince. Una passione che va oltre la fatica, oltre la paura di cadere, oltre tutto. È così che funziona. Quando qualcosa è importante per noi non c’è fatica che tenga, non c’è ostacolo che non si possa superare, non c’è paura che non si possa vincere! La nostra mente, il nostro cuore ed il nostro corpo sono lì, in una meravigliosa sinergia che ci porta a realizzare ciò che per noi è diventato un must, qualcosa di imprescindibile, qualcosa che “sarà così”, costi quel che costi. Per ottenere quello che desideri ci vuole impegno, dedizione, spirito di adattamento… e ci vuole fatica! Non credere a chiunque ti racconti che le cose arrivano da sole.. non c’è legge di attrazione che ti porta a casa il risultato, non c’è fisica quantistica che si fa il mazzo al posto tuo, non c’è che sarà facile ed indolore. No no… ci sarà fatica e sudore, quella stessa fatica che ho visto fare a centinaia di persone che hanno voluto fortemente ottenere dei risultati, quella fatica che faceva Pierluigi per salire sulla tavola e planare sulle onde.. Perché se il perché è forte, il come si trova. Sempre!

Come distruggere l’autostima giorno per giorno: gli errori comuni

Cosa può distruggere l’autostima? Un errore che ho fatto anch’io. Che faccio ancora in alcune aree. Ed ho visto persone che hanno distrutto le loro vite per colpa di questo errore. Vediamo di cosa si tratta. “Non credo di riuscirci, quindi non lo farò” Ti suona familiare? Gli errori che ti fanno distruggere l’autostima Sfortunatamente, sono le cose difficili e scomode che ti aiuteranno a crescere e ad avere una grande autostima. Conosci le cose che ti muovono all’azione e ti fanno battere forte il cuore? E le cose che tendi a rimandare perché non hai voglia di farle? O peggio, le cose che sai essere giuste ma hai troppa paura di osare farle? Bene! Quelle azioni sono gli induttori di fiducia, i creatori di autostima. Ma farli, tuttavia, non è così facile. Perché ci auto-sabotiamo Tendiamo ad evitarle perché sono dolorose o scomode e usiamo una vasta gamma di strategie per evitare di metterci in azione. Ciò che si frappone tra te e un’alta autostima sono queste strategie che evitano l’azione. Tu non hai idea di quante volte rimandato di scrivere il mio post, occupandomi di compiti che ritenevo più importanti perché ero spaventata, avevo paura che non avrei fatto un buon lavoro… E questo non mi fa distruggere l’autostima? A volte, ho evitato di impegnarmi nelle mie relazioni sociali perché sai, chi ha voglia di sentirsi a disagio a parlare con estranei o rimanere delusa perché non piaci a qualcuno? Ma ci sono state anche occasioni in cui ho intensificato la sfida e ho fatto le cose scomode da cui stavo scappando. Sebbene non fossero sempre comode, in qualche modo mi sentivo bene mentre mi aiutavano a diventare una persona migliore. E se evitare ciò che mi sfidava mi faceva sentire bene al momento, alla fine ostacolava la mia crescita personale. Distruggere l’autostima con le scuse Quali sono le scuse che utilizziamo per evitare di metterci all’opera? 1) Distruggere l’autostima con il “Non ne ho voglia; Non sono dell’umore giusto”: Questo è molto comune. A volte riteniamo legittimo non aver voglia di fare nulla. A volte abbiamo voglia di non fare nulla perché abbiamo paura. In ogni caso, rimandiamo di fare tutto ciò che dobbiamo fare perché le nostre emozioni ci stanno dicendo di non fare quella cosa. Quello che ho imparato è che occorre fare le cose importanti indipendentemente da come ti senti, perché non sarai mai sempre motivato. Devi essere consapevole del fatto che hai paura, perché hai paura, e poi affronta questa paura. Scomodo, ma necessario. Altrimenti, questa paura ti impedirà di sviluppare una sana autostima e ti manterrà prigioniero. 2) Distruggere l’autostima con il “Non ho tempo”: Questo è il mio preferito perché lo uso spesso! E poi mi chiedo perché non ho abbastanza tempo! Con questa scusa, la persona afferma spudoratamente che non può fare X o Y perché non ha tempo. E per rendere valida questa scusa, questa persona di solito fa del suo meglio per mantenersi così maledettamente impegnata a fare altre cose meno importanti. Quindi, evita di fare le cose difficili e importanti perché si dice che è occupato. In realtà ha un suo programma mentale per sostenere questa sua affermazione. Peccato che il suo programma è pieno di cose meno importanti. Un esempio potrebbe essere quando qualcuno afferma di non avere tempo per socializzare e fare amicizie perché lavora sempre. Una persona potrebbe effettivamente lavorare tutto il tempo ma non per questo, non avere amici o una vita sociale interessante. Lavorare tutto il tempo è solo una strategia per evitare le interazioni umane apparentemente dolorose e con la scusa del “non ho tempo” sentirsi meno colpevole. Ancora oggi mi capita di affermare di non avere tempo per qualcosa che so essere davvero importante a causa dei molti impegni che il mio lavoro mi obbliga ad avere. Oggi so che è solo una scusa, una bugia che mi racconto per evitare qualcosa che mi sfida. Sì, è vero, ho molti impegni ma sono diventata anche abile in una buona programmazione delle giornate e quando voglio riesco a metterci più di quanto possa immaginare! Ormai so che ci sono delle cose che mi fanno un po’ paura, delle situazioni che mi sfidano ogni volta, e che se potessi eviterei con grande piacere con la scusa del “non ho tempo”. Ma so anche che posso sfruttare al meglio il mio tempo ed inserirvi quello che reputo importante anche se sfidante. Riconoscere la menzogna che sta dietro il “Non ho tempo.” perché fidati… è sempre una bugia… e quando la riconosci, ferma questa strategia fallimentare e inizia a fare ciò che serve. 3) Distruggere l’autostima con il “Non sono pronto”: Quindi, mi preparerò! E fino ad allora, non lo farò. Il problema non è con “I am not ready” “. Ciò che è problematico è il “Mi preparerò”. Leggerò libri per essere pronto. Mi prenderò un po’ di riposo per essere pronto. Acquisirò più esperienza e conoscenza per essere pronto. Sì, capisco, a volte abbiamo bisogno di fare quelle cose. Ma altre volte, non sono altro che strategie che ci tengono nella nostra zona di comfort. Il desiderio di sentirsi pronti è una ricerca infruttuosa. È proprio come la perfezione. Vuoi essere pronto per non rovinare o sbagliare. Ma non sarai mai pronto al 100%. Farai alcuni errori e fallirai e agirai goffamente a volte. So che vorremmo essere pronti per evitare questi momenti imbarazzanti. Ma sfortunatamente, sono passi di apprendimento essenziali che devi seguire. Pensare che dovresti essere “pronto” può trattenerti. Ancora una volta, per me, è proprio come la perfezione. Rimarrai nella modalità di inattività per un lungo periodo, pensando di dover prima capire “qualcosa”. Ma non sarai mai in grado di ottenere o capire questo “qualcosa” se non metti le mani in pasta. Quindi, fatti avanti e affronta la tua sfida. Fai qualcosa e impara dai tuoi errori mentre procedi. È meglio che aspettare di essere pronto, molto meglio! 4) Distruggere l’autostima con le distrazioni: Sono molte nel mondo di oggi. La tecnologia è la

Ragioni del cuore: come imparare a difendersi

Oggi questo post nasce così e ti parlerò delle ragioni del cuore, dopo la telefonata di un’amica, che mi ha parlato di un’ennesima violenza dell’anima…. Le ragioni del cuore Mi è venuto in mente che parlando giorni fa con una persona a me cara, mi dice: “Va bene l’amore, ma insieme al cuore bisogna azionare il cervello. E questo vale a 16 anni come a 61…. “ Era una mamma che mi confidava le sue paure rispetto ad una relazione della figlia.. Non posso che darle ragione e nello stesso tempo capisco come questo risulta difficile a volte. Quando amiamo, mettere insieme cuore e cervello è la meta più ambita da tutti. Il cuore con una facilità incredibile manda il cervello in stand by e non ti fa vedere l’evidenza. Cosa comporta ascoltare le ragioni del cuore? Con le ragioni del cuore incassi offese, umiliazioni, privazioni, cattiverie gratuite, cose che il cervello non può accettare. E più credi di amare, più metti a tacere quella voce malefica che ti dice che tutto questo non è giusto, che non lo meriti, fosse solo per il fatto di esistere, di essere una persona che merita il meglio dalla vita. La metti a tacere perché non la vuoi sentire, hai paura di cosa può risvegliare dentro di te. Se quella voce la fai urlare forte, poi salta tutto. Cosa succede davvero Con le ragioni del cuore,  saltano gli equilibri che hai creato, riaffiora la paura della solitudine, il senso di abbandono… Che abbandonare sarebbe forse la cosa migliore che potresti fare. Abbandonare chi non ti rispetta. Chi ti fa soffrire. Chi tenta di plagiare la tua esistenza. Chi con il ricatto dell’amore, ti tiene legato a se. Le ragioni del cuore riguardano tutti! Non importa se dall’altra parte ci sta un uomo, una donna, un genitore, un fratello o un amico. Perché amare e non essere amato, è tempo perduto. È il rispetto di te stesso di cui ti devi innamorare. È sapere che tu vali molto più di quello che vogliono farti credere. È comprendere che vivere di cuore è meraviglioso se dall’altra parte c’è un altro cuore e non una mente che vuole dominare. Uscire dalle ragioni del cuore si può E mi viene in mente E., donna dolcissima che ha convissuto con il dolore di un abuso per tanti, troppi anni ed oggi dopo l’ennesima aggressione verbale e fisica del padre, decide di denunciare. L’amore sinora glielo ha sempre impedito, ma finalmente ha trovato il coraggio di uscire allo scoperto.. E S. che ha subito violenze verbali e psicologiche da colui che diceva di amarla e che dopo averla tradita ha continuato a tenerla legata a sé attraverso il ricatto dei figli. Oggi S. ha deciso di uscire da questo gioco diabolico e sta ricominciando a vivere. Ma sono convinta che ognuna di noi, perché il mondo maschile è meglio attrezzato per difendersi da tutto questo, ha nel suo vissuto una relazione che ci ha messo in difficoltà, qualcuno che si è approfittato dell’amore o del grande affetto che nutrivamo per lui. Le ragioni del cuore e i bisogni Il nostro bisogno di essere amate, di sentirci importanti per qualcuno, accende il cuore e mette in stand by il cervello. È su questi bisogni che dobbiamo interrogarci. Sui vuoti che l’animo umano vive quando una relazione finisce, vuoti così profondi ed incolmabili che piuttosto che essere vissuti, si preferisce andare avanti nell’infelicità mascherata da sicurezza. La solitudine ci mette di fronte a noi stessi, a quelle ferite dell’anima che abbandoni passati, veri o anche solo percepiti, hanno scavato solchi dentro di noi. Quelle ferite che cerchiamo di esorcizzare e speriamo di guarire. Stai vivendo una situazione simile? Posso aiutarti a far luce se lo desideri. Fissa ora la tua Coaching Gratuita! Insieme possiamo farcela.

Perché studiare la PNL con noi?

Ieri sera si è svolto l’ultimo nostro corso gratuito prima delle vacanze estive.

Per me equivale a chiudere l’anno lavorativo.

Settembre lo sento quel famoso inizio anno dove faccio il punto della situazione e riparto.

Settembre è il mese ideale per questo processo: sono fresca, riposata, le tensioni e lo stress fisiologico sono a livelli quasi inesistenti, dopo le corroboranti vacanze e sono pronta per ripartire alla grande.

Sarebbe utile che imparassimo tutti a rivedere questo periodo dell’anno e considerarlo il mese dei nuovi obiettivi, delle nuove sfide, dei nuovi cambiamenti.

Per me, è così da anni!

LIBRI E RISORSE CONSIGLIATI

Cerchi un libro che parla di PNL ma non ricordi il nome? Stai cercando un CD di autoipnosi particolare ma non hai la più pallida idea da dove iniziare? PNL BENESSERE ti propone la sua personale raccolta, filtrata da esperti in materia, per permetterti di non sprecare tempo ed arrivare subito al tuo obiettivo. Se stai cercando prodotti di qualità sei arrivato sulla pagina giusta! Clicca adesso sul seguente bottone ed accedi alla nostra speciale raccolta

RISORSE GRATUITE

MANUALE PNL GRATUITO

come migliorare la tua vita con la PNL

La PNL è una metodologia che si basa sul principio che ogni comportamento di una persona ha una sua struttura che può essere modellata, appresa, insegnata e anche cambiata. Migliora ADESSO la Tua Vita con la Programmazione Neuro Linguistica scaricando GRATIS questo manuale introduttivo!

PRE-COACHING GRATUITA